News

I rifiuti farmaceutici, che finiscono nei fiumi, rappresentano un serio rischio per gli ecosistemi

La maggior parte dei fiumi mondiali è oggi la discarica privilegiata dei nostri farmaci. Nelle loro acque scorre un cocktail di analgesici, antibiotici, agenti anti-piastrinici, ormoni, farmaci psichiatrici e antistaminici che sta mettendo a serio rischio la salute della fauna selvatica. Se questa tendenza dovesse persistere, la quantità di rifiuti farmaceutici riversati nei corpi idrici potrebbe aumentare di due terzi prima del 2050.

Dalla Svizzera un nuovo sistema low cost per rimuovere i metalli pesanti dall’acqua

(Rinnovabili.it) – Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, quasi 1 miliardo di persone non ha accesso all’acqua potabile. Nel 2015 risultavano ancora sopra ai 600 milioni gli individui costretti a rifornirsi quotidianamente da fonti definite “non protette” perché contaminate da agenti patogeni e da alti livelli di sostanze nocive. È nel segno della lotta all’inquinamento idrico che si inserisce il nuovo lavoro dei chimici del Politecnico di Losanna.

DAI FANGHI AL FERTILIZZANTE: IL "GENIO" ITALIANO CONQUISTA LA SILICON VALLEY

Notti insonni a immaginare come si potessero sfruttare al meglio i fanghi da depurazione. Questa è la storia di 6 ragazzi alla soglia dei trent'anni, 6 amici, 6 studenti di biotecnologie industriali e ingegneria energetica che sono andati in America a cercar fortuna. Il loro obiettivo era mettere a punto un sistema in grado di trasformare il materiale di scarto dei depuratori fognari in fertilizzante ed energia.

Pagine