News

Agrigento, Scarichi Fognari Abusivi Sul Fiume Akragas: Multe Fino A 6000 Euro

Crami ingegneria

Grazie a mirate attività di controllo e accertamento, il Libero Consorzio di Agrigento, ha elevato esose multe ad alcune famiglie beccate a scaricare reflui fognari nel suddetto corso d’acqua.

Da quanto si legge sulle colonne del quotidiano “La Sicilia”, ultima, solo in ordine di tempo, un’abitazione sita in viale Emporium i cui proprietari si sarebbero allacciati abusivamente alla rete fognaria. Oltre all’abuso si contesta anche il danno ambientale. Il nucleo familiare dovrà corrispondere una multa di ben 6000 euro.

DESERTIFICAZIONE, COSTA: STOP CONSUMO DI SUOLO E GESTIONE SOSTENIBILE RISORSA IDRICA

I Cambiamenti climatici e la desertificazione sono interconnessi e ci riguardano molto da vicino. Un quinto del nostro Paese è a rischio desertificazione: sicuramente il Sud Italia è particolarmente vulnerabile ma ormai anche il Centro è coinvolto. Siamo in piena emergenza. In occasione della giornata mondiale contro la desertificazione, indetta dall’Onu, serve una riflessione sistemica sulle azioni da intraprendere.

Pioggia a San Leone, Mareamico: "Le fogne finiscono in un torrente" Claudio Lombardo:"Le acque nere prodotte dagli abitanti di queste zone dove mancano le condotte"

Pioggia a San Leone, Mareamico: "Le fogne finiscono in un torrente"
“Dopo una breve pioggia un torrente che finisce in mare è diventato nero, per la presenza di alcune fogne”. E’ questa la segnalazione dell’associazione ambientalista di Agrigento, Mareamico. Secondo quanto ha riferito Claudio Lombardo “tutto questo accade ogni volta che piove”. Il fatto è accaduto a San Leone.“

Come avviene la depurazione delle acque reflue?

La depurazione delle acque reflue dipende da diversi fattori. Per capire meglio il concetto di depurazione é necessaria  una distinzione del tipo di acque reflue da trattare, tale distinzione è strettamente legata al tipo di attività che sfrutta la risorsa idrica prima di essere convogliata alla rete fognaria. Diverse per concentrazioni e tipo di inquinanti sono le acque reflue provenienti da scarichi civili da quelli industriali.

Pioppi mangia-farmaci, adesso si possono rimuovere i farmaci contenuti nelle acque reflue

Depurare le acque con delle piante e risolvere così il problema dei farmaci dispersi nelle acque reflue. Da Pisa arriva la soluzione tutta italiana all’inquinamento da prodotti medicinali con dei veri e proprio pioppi mangia-farmaci in grado di assorbire, trasformare, accumulare nelle radici le sostanze più tossiche e che potrebbero essere utilizzati all’uscita degli impianti di depurazione.

Pagine